Co.n.al.pa. onlus tutela gli alberi e il paesaggio

Coordinamento Nazionale per gli Alberi e il Paesaggio – Onlus

Organizzazione per la tutela di foreste,  paesaggio,

  grandi alberi e dei giardini.

 

Quercia monumentale – Foto Colazilli

 

Il Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio ONLUS è un’associazione no-profit per la tutela e la valorizzazione degli alberi monumentali, giardini storici, foreste e paesaggio storico-naturalistico. La sede legale è al Parco dei Ligustri, giardino botanico a Loreto Aprutino (PE) in Abruzzo. E’ promossa e gestita da uno staff di esperti e professionisti altamente qualificati nei campi dell’arte dei giardini, paesaggio, botanica, biologia,  legislazione dei beni culturali e ambientali.

Alla base degli obiettivi del Co.N.Al.Pa. c’è la promozione e la realizzazione di un ambiente salubre che possa essere cornice idilliaca per la vita dell’uomo contemporaneo. Di fondamentale importanza è il connubio tra scienza, arte e natura per migliorare l’esistenza degli esseri umani e allontanarli dall’abbruttimento e dal degrado psicofisico.

 

Grande quercia – Foto di Alberto Colazilli

 

Primaria azione del Co.N.Al.Pa. è quella di fare Educazione Ambientale ed Educazione alla Bellezza con particolare riferimento al patrimonio storico-naturalistico italiano, piantando alberi, costruendo giardini, restaurando aree degradate, migliorando gli ecosistemi urbani e la qualità della vita.

Grande importanza viene data alla comunicazione multimediale in tutte le sue forme, utilizzando al meglio le più innovative tecnologie informatiche,  con  pubblicazioni e campagne di sensibilizzazione su scala nazionale, oltre alla organizzazione di eventi ecologisti e culturali a favore del patrimonio paesaggistico e artistico italiano, in collaborazione con associazioni, enti e personalità della cultura e della scienza.

 

Obiettivi e finalità del Co.n.al.pa. Onlus

 

•              Diffondere e favorire la conoscenza e il rispetto della Natura e dei suoi equilibri;

•           Diffondere e favorire la conoscenza del paesaggio italiano come unicum nel panorama europeo e mondiale dove si fondono storia, cultura, arte e natura.

•           Promuovere la riscoperta, la valorizzazione e il restauro del giardino come luogo in  cui si uniscono  arte, cultura, poesia, bellezza e naturalità.

•           Diffondere e favorire la conoscenza e la riscoperta della cultura dell’albero come protagonista assoluto della vita umana e della riforestazione, simbolo della pace, della bellezza, della conoscenza e dell’unione tra Divino e Umanità.

•           Difendere la biodiversità nelle sue varie forme quale valore naturale, solidale, economico, sociale e culturale;

•           Diffondere la tutela dell’ambiente ai massimi livelli  in quanto un ambiente sano equivale a salute sana ed eccellente qualità della vita per gli esseri umani.

•           Impegnarsi nella valorizzazione e gestione di aree verdi urbane e suburbane, parchi e giardini storici, aree protette, beni culturali, presidi riconosciuti dalla medesima associazione, tutelando le specie viventi e programmando una seria programmazione per ogni intervento sull’ambiente e sul territorio;

•           Combattere l’inquinamento  promuovendo il progetto delle “Città Verdi”, vero baluardo contro le malattie e l’abbruttimento dell’uomo.

•           Favorire  la  naturalità  promuovendo l’importanza e la necessità degli alberi nel territorio.

•           Promuovere la partecipazione della popolazione, delle scuole di ogni ordine e grado, dei giovani e degli anziani sui temi ambientali e culturali relativi al paesaggio italiano, ai giardini, all’ambiente e agli alberi.

•           Promuovere attività sociali, culturali e per la salvaguardia della natura.

•           Promuovere una gestione intelligente delle risorse paesaggistiche italiane al fine di incrementare un turismo della bellezza, rispettoso di arte e ambiente.

•           Promuovere e diffondere la valorizzazione e tutela degli alberi monumentali, dei boschi sacri, di quelli d’arte e di quelli vetusti quali custodi e guardiani della memoria storica di un intero popolo.

•           Promuovere e diffondere la valorizzazione e tutela delle foreste e dei boschi come protagonisti  fondamentali nella lotta al cambiamento climatico e al consumo del territorio.

•           Promuovere il restauro del paesaggio anche per la prevenzione del rischio idrogeologico attraverso alberi ed arbusti, anche con l’ausilio del’ingegneria naturalistica, per la riqualificazione di aree degradate.

•           Promuovere attività di rinaturalizzazione e tutela di zone ecotonali, delle spiagge, dei fiumi e dei laghi.

•           Sviluppare avvalendosi della collaborazione di professionisti qualificati, personalità illustri, enti, istituzioni e realtà economico-sociali nuove proposte e progetti per l’ambiente, promuovendo attività scientifico-culturali di carattere informativo e formativo, con interventi mirati nella tutela e valorizzazione del territorio e dei beni storico-ambientali.

•           Attraverso il mondo della scienza e della cultura, impegnarsi nella promozione di una diffusa educazione ambientale che deve entrare primariamente nelle famiglie e nelle scuole e che deve essere recepita da tutti i cittadini, veri protagonisti e vittime innocenti di tanti scempi ambientali.

•           Formare una coscienza civile, sociale ecologista e solidale

 

Per il raggiungimento delle sue finalità il Coordinamento Nazionale per gli Alberi e il Paesaggio si impegna a:

 

•          Distribuire, produrre, diffondere materiale scientifico, tecnico, culturale, didattico, attraverso i più moderni mezzi di comunicazione (giornali, tv, web ecc…).

•          Realizzare pubblicazioni tematiche sul paesaggio, sull’arte dei giardini, sui grandi alberi, sui beni storico-artistici.

•          Organizzare e svolgere in proprio o con la collaborazione di altri enti o associazioni, incontri culturali, manifestazioni, conferenze nazionali ed internazionali, seminari tematici, convegni, assemblee pubbliche, corsi di formazione, borse di studio, corsi di specializzazione, nel totale rispetto delle finalità sociali.

•          Organizzare e svolgere in proprio o con la collaborazione di altri enti o associazioni mostre d’arte e mostre fotografiche, premi speciali e  giornate di beneficenza, incentrate sulle tematiche dell’ambiente e dei beni storico-paesaggistici.

•          Organizzare e gestire attività di carattere sociale, culturale, economico per la conoscenza del territorio e svolgere attività di analisi e ricerca sui problemi ambientali, con la realizzazione di  itinerari storico-artistici e naturalistici alla scoperta di alberi monumentali, boschi sacri, beni artistici, in collaborazione con enti locali, scuole, università, istituti di ricerca, aziende specializzate nel settore turistico.

•          Organizzare, promuovere e gestire giornate di benessere psico-fisico in stretto contatto con la natura e i grandi alberi, con la pratica di meditazione e rilassamento, sport all’aria aperta, ippoterapia  ecc.., in stretta comunione con il Creato e i suoni della Natura.

•          Organizzare e gestire attività didattiche con le scuole in merito alla conoscenza dell’ambiente e dell’arte, promuovendo corsi di pittura en plein air, corsi di pittura di paesaggio, corsi di educazione alla bellezza, studio dei grandi alberi, studio della flora, feste dell’albero, corsi per rimboschimenti, corsi di fotografia  artistica, corsi per la realizzazione di giardini, orti didattici, attività di recupero e restauro di giardini abbandonati o terreni incolti, corsi per la cura degli alberi con l’ausilio di tecnici specializzati nel settore.

•          Promuovere una normativa scolastica particolarmente vicina alle tematiche ambientali e del territorio, collaborando con le direzioni scolastiche, le altre associazioni e le università, al fine di realizzare ampi programmi di educazione ambientale nonchè progetti culturali e di aggregazione tra studenti.

•          Promuovere e gestire sul territorio i centri di educazione ambientale (CEA) atti a realizzare progetti culturali, ricerca, studio e di divulgazione sulle problematiche del territorio e dell’ambiente in sinergia con scuole, enti e università.

•          Organizzare e gestire  attività educative, di formazione e di aggiornamento e di qualifica professionale per studenti, insegnanti ed educatori, realizzando in Italia e all’estero, scambi culturali, ricerche, orientamenti culturali in campo metodologico e didattico.

•          Produrre, distribuire e vendere materiale didattico, stampati periodici dedicati all’ambiente, gadget promozionali, filmati sulla natura ed altro materiale sui beni storico-ambientali per il reperimento di fondi da impiegare nelle attività istituzionali.

•          Stipulare contratti, convenzioni e patrocini con enti pubblici e privati per  gestire beni immobili, giardini storici, oasi naturalistiche, boschi e foreste nel quadro delle leggi regionali, nazionali e internazionali vigenti.

•          Promuovere e/o sostenere l’emanazione di norme legislative e di provvedimenti amministrativi relativi alla tutela e valorizzazione del patrimonio storico-ambientale, seguendo il principio fondamentale dell’Articolo 9 della Costituzione Italiana, le convenzioni internazionali in materia di tutela ambientale e le direttive dell’Unione Europea.

•          Promuovere, organizzare e/o sostenere federazioni di associazioni con fini analoghi a quelli del Coordinamento Nazionale, nonché costituire cooperative, consorzi e comitati con altre associazioni o affiliazioni o gemellaggi, conservando la propria autonomia, nel totale rispetto degli scopi statutari.

•          Promuovere e sostenere una politica energetica nazionale eco-sostenibile e innovativa basata sul risparmio e nel totale rispetto del paesaggio e delle sue potenzialità storico-ambientali, evitando il ricorso a fonti legnose vergini e non certificate,  nonché fonti energetiche nocive per la salute umana, con ulteriore consumo di territorio e inquinamento dell’ambiente.

•          Promuovere, organizzare e/o sostenere serie politiche di riforestazione urbana nelle città, con la messa a dimora di numerosi alberi, possibilmente autoctoni, in funzione anti-inquinamento, costruendo parchi e giardini, facciate verdi, tetti verdi, per realizzare l’innovativo progetto della Green City. 

•          Formare e contribuire alla formazione di personale specializzato nelle tematiche e problematiche ambientali nonchè nella sorveglianza, tutela del territorio, dei beni storici-ambientali e per la protezione civile.

•          Organizzare e/o gestire attività di volontariato cittadino nella tutela e valorizzazione dei beni storico-ambientali con la promozione di giornate dedicate alla pulizia di aree prescelte, con messa a dimora di alberi, restauro e recupero di aree verdi, restauro di manufatti d’interesse storico-artistico ecc…

•          Realizzare, recuperare, valorizzare e gestire giardini naturali, con piante autoctone ed essenze pregiate, nel rispetto degli habitat.

•          Recuperare, valorizzare, gestire parchi e giardini storici, con la collaborazione di tecnici qualificati del settore storico-artistico e tecnico-scientifico, nel pieno rispetto delle leggi di tutela nazionali ed europee.

•          Realizzare, valorizzare e gestire orti botanici, orti didattici ed ecomusei per divulgare al meglio la cultura dell’ambiente e della biodiversità.

•          Realizzare e gestire Giardini della Poesia, Giardini della Letteratura, Giardini dell’Arte e della Musica, dove poter organizzare manifestazioni ed eventi di carattere culturale, artistico e scientifico.

•          promuovere e o gestire presidi per la tutela e la valorizzazione dei boschi di pregio naturalistico e dei grandi alberi o di altre aree storico-paesaggistiche di notevole interesse segnalati dallo stesso Coordinamento Nazionale.

•          promuovere e o gestire attività di vigilanza ambientale nel rispetto delle leggi regionali, nazionali ed europee vigenti in materia di tutela della flora, fauna nonché ambiente e beni storici culturali.

•          organizzare e/o gestire all’estero e principalmente nei paesi in via di sviluppo progetti innovativi incentrati sull’ambiente, sui beni culturali e paesaggistici, con la formazione in loco di personale specializzato e qualificato, in accordo con le vigenti leggi internazionali e dell’Unione Europea.

•          Organizzare in Italia e all’estero campi scuola e scambi culturali incentrati sulle  problematiche  ambientali, in collaborazione con le università, gli enti di ricerca ed altre associazioni  nazionali  ed  internazionali.

•          Per il raggiungimento degli scopi sociali si ritiene opportuno utilizzare strumenti processuali  come, denunzie, ricorsi, querele, costituzione in parte civile nei processi penali, intervento in giudizi civili, amministrativi e contabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *